Attendi il caricamento o clicca qui

CLOSE x

La Protezione Civile conferma: accumuli moderati sulla Basilicata orientale

Da poche ore è disponibile il bollettino di vigilanza a 3 giorni della protezione civile nazionale che interessa, per la giornata di domani e di dopodomani, anche il nostro territorio e le regioni meridionali.

Nello specifico, come da immagini:

Giovedì 3 Gennaio 2019 - Allerta moderata per neve

Precipitazioni da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori meridionali di Umbria e Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Sicilia centro-settentrionale e zone interne di Lazio meridionale ed orientale, Campania centro-settentrionale, Basilicata orientale, Calabria meridionale e settentrionale ionica, quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati, specie su Abruzzo, Molise, Puglia settentrionale, Sicilia nord-orientale e centrale tirrenica e Calabria meridionale. 

Nevicate inizialmente da 400-600 m, in calo fino a 200-400 m, su settori meridionali di Umbria e Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, zone interne di Lazio meridionale ed orientale, Campania centro-settentrionale e Basilicata orientale, con locali sconfinamenti a quote inferiori sui settori adriatici e con apporti al suolo da deboli a moderati, fino ad abbondanti sulle zone interne di Abruzzo, Molise e localmente sulla Puglia settentrionale

Temperature in graduale e sensibile calo

Venerdì 4 Gennaio 2019 - Allerta moderata per neve e ghiaccio

Precipitazioni da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori meridionali dell’ Umbria, su Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Sicilia centro-settentrionale e zone interne di Lazio meridionale ed orientale, settori interni della Campania, Basilicata orientale, Calabria meridionale e settentrionale ionica, quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati, specie su Abruzzo, Molise, Puglia settentrionale, Sicilia nord-orientale e centrale tirrenica e Calabria meridionale. 

Nevicate sui 200-400 m, su settori meridionali di Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, zone interne di Lazio meridionale ed orientale, settori interni della Campania e Basilicata orientale e Calabria settentrionale ionica, con locali sconfinamenti a quote inferiori sui settori adriatici e con apporti al suolo da deboli a moderati, fino ad abbondanti sulle zone interne di Abruzzo, Molise e localmente sulla Puglia settentrionale

Temperature stabili