loading

MENU

Il bollettino della Protezione Civile per il 3 Gennaio 2019


Aggiornamenti

01 gennaio 2019

Da pochi minuti è disponibile il bollettino di vigilanza a 3 giorni della protezione civile nazionale che interessa, per la giornata di domani e di dopodomani, anche il nostro territorio e le regioni meridionali.

Nello specifico, come da immagini:

Mercoledì 2 Gennaio 2019 - Allerta bassa per nevicate sparse

Precipitazioni isolate, prevalentemente nella seconda parte della giornata, sui settori di Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria e Sicilia settentrionale e su Marche centro-meridionali, Basilicata settentrionale e occidentale e Campania orientale, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate in estensione dalla serata alla Puglia centro-settentrionale, con quota neve in contestuale calo fino ai 200-300 m e in ulteriore diminuzione fino al livello del mare nel corso della successiva notte, con apporti al suolo generalmente deboli, fino a moderati sui settori abruzzesi e molisani; nella seconda parte della giornata al di sopra dei 300-500 m sull’Appennino campano e lucano e successivamente su quello della Calabria centro-settentrionale, con apporti al suolo deboli.

Temperature in calo localmente sensibile sulle regioni centrali adriatiche.

Giovedì 3 Gennaio 2019 - Allerta bassa per neve e ghiaccio

Precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Abruzzo, Molise, Puglia, settori ionici centro-settentrionali della Calabria e settori settentrionali della Sicilia, con quantitativi cumulati moderati su Abruzzo, Molise orientale e settori tirrenici siciliani, da deboli a puntualmente moderati altrove o ancora isolate sul resto della Calabria e su Marche meridionali, Campania orientale e Basilicata, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate in calo fino ai 100-300 m su Campania orientale, Basilicata e Calabria settentrionale, con apporti al suolo deboli, occasionalmente e localmente possibili, nella sera-notte, anche su coste e arcipelago campano, ove gli eventuali apporti al suolo saranno però di scarso rilievo; in calo fino ai 300-500 m sul resto della Calabria e sui settori settentrionali della Sicilia, con apporti al suolo moderati sui settori tirrenici centro-orientali della Sicilia e della Calabria meridionale, deboli altrove, con quota neve in ulteriore calo, fino a quote prossime al livello del mare, verso la fine della giornata e nella notte a seguire. 

Temperature in generale e sensibile diminuzione, con valori minimi generalmente bassi al Centro-Nord, fino a molto bassi sulle zone interne del Centro peninsulare, nei valori serali bassi anche al Sud; diffuse gelate notturne nelle zone del Centro-Sud interessate dalle nevicate, con formazioni di ghiaccio persistenti anche nelle ore diurne alle quote collinari e montuose.