loading

MENU

Lunedì 29 arriva il freddo. Martedì 30 e Mercoledì 31 Dicembre gelo e neve!


Aggiornamenti

28 dicembre 2014

Come detto ieri nell'articolo riguardante la giornata di oggi e di domani (link), il freddo è pronto a raggiungere l'Italia, l'inverno è sulla linea di partenza a meno di 10 giorni dal suo inizio (21 dicembre, inverno astronomico). Come spesso accade, però, i modelli matematici a cui tutti i meteorologi si riferiscono per riuscire ad inquadrare una qualsiasi situazione, sono in difficoltà nel riuscire a prevedere quanto accadrà nei prossimi giorni, pertanto, nel breve termine (1-2 giorni) spesso è l'esperienza del previsore che fa la differenza tra una buona ed una cattiva previsione, mentre nel lungo termine ci si affida ai vari casi che posso concretizzarsi.

PER DOMANI; LUNEDI 29, CONFERME DI FREDDO E PRIMA NEVE

Innanzitutto, prima di iniziare, spendiamo due parole a conferma di quanto detto ieri. A Matera e su gran parte del materano, del barese, del foggiano e del vulture-melfese, arriveranno precipitazioni moderate nella serata, che si protrarranno fino a notte. In tarda nottata una calo termico sarà responsabile dell'abbassamento della quota neve che si porterà fino a 400mt intorno alle 2 della notte di Lunedì 29, quando le precipitazioni saranno deboli e potrebbero comparire sulla nostra città. Nel pomeriggio ci aspettiamo dei rovesci di neve o pioggia mista che i modelli matematici non vedono ma che pensiamo possano interessarci fino alla sera. In questa occasione la città di Matera potrebbe imbiancarsi.

LA SITUAZIONE IN ITALIA DAL 29 IN POI

Ritornando a ciò che accadrà, invece, dopo il 29, come detto l'indecisione è molta, non tanto perché i centri di calcolo non sanno che pesci prendere, quanto perché per pochi chilometri di differenza tra una configurazione e l'altra, spesso la previsione può essere molto dissimile o addirittura contraria ed in più le precipitazioni sono difficilmente prevedibili in questi casi.

Ma andiamo al dunque. Quella che ci interesserà Lunedì sarà una prima irruzione fredda portata da una depressione attualmente situata tra Francia e Germania. Quella dei giorni successivi, invece, è una colata gelida proveniente dall'Est Europeo, che entrerà in Italia dalla porta orientale e si tufferà sul Mediterraneo creando molta instabilità.

Nel tuffarsi sui nostri mari, tale goccia fredda, abbiamo detto, creerà instabilità, o meglio, porterà alla formazione di una serie di depressioni il cui posizionamento è fondamentale per capire gli effetti che potranno esserci in termini di precipitazioni e di freddo. In ogni caso gli effetti saranno di gelo nella serata di Lunedì, per tutta la giornata di Martedì e per parte del giorno di San Silvestro, ma permangono ancora dei dubbi relativi alla previsione a cavallo tra il 2014 ed il 2015.

LA NOSTRA PREVISIONE PER I PROSSIMI GIORNI

Pertanto quello che ci aspettiamo da Lunedì sera in poi è quanto segue: tanto freddo in serata con rovesci sparsi fino a Martedì, quando il gelo in intensificazione porterà le temperature di molto sotto lo zero. Ci aspettiamo valori intorno ai -3/-4°C e precipitazioni sparse a carattere di rovescio nel corso della nottata/mattinata. La giornata di Martedì sarà gelida, con valori che non si registrano a Matera da oltre 10 anni. La neve dovrebbe fare la sua comparsa con fenomeni localmente forti su tutta la Puglia e la Basilicata, ma per i quantitativi più precisi vi rimandiamo ai prossimi aggiornamenti. 

Stesso scenario fino a Mercoledì 31 in mattinata, quando le temperature saranno ancora basse e la probabilità di rovesci provenienti da Nord-Est ancora piuttosto alta. La maggior parte dei modelli meteo, ad oggi, vedono un incremento deciso delle temperature nel pomeriggio-sera di Mercoledì fino alla giornata di Capodanno, quando le temperature tornerebbero su valori freddi, ma di 4-5°C più alti.