loading

MENU

Pasqua 2018, arriva il caldo? Diffidate dalle certezze, ancora tutto in bilico


Lungo Termine

24 marzo 2018

Appena dopo l'irruzione fredda che si è riversata sul nostro paese potrando nuove nevicate sulla tutta la provincia di Matera, è inevitabile che lo sguardo vada oltre quelle che sono le previsioni a breve termine (pur se interessanti, viste le precipitazioni previste Domenica), alla ricerca della Primavera vera, quella che quantomeno faccia mettere da parte il cappotto e le coperte pesanti.

Proprio in quei giorni, casualità ha voluto, che si iniziasse a delinare un intenso richiamo caldo che interesserebbe il Sud Italia proprio a cavallo tra la settimana di Pasqua e quella di Pasquetta. Tale richiamo caldo, però, per quanto sensazionalisticamente già annunciato da alcuni, non è per niente scontato. Ecco, allora, cosa c'è da aspettarsi di certo nei prossimi giorni e quali sono i dubbi da scogliere per confermare o smentire l'arrivo di questa ondata di caldo.

COSA SUCCEDE NEI PROSSIMI GIORNI

Prima di tutto, per far si che la primavera arrivi per davvero, c'è bisogno che il brutto tempo finisca e per questo basterà aspettare l'inizio della nuova settimana che porterà, gradualmente, un miglioramento che non vedevamo ormai da prima che il freddo ritornasse sul nostro territorio. Questo miglioramento, in atto, dunque, da Domenica sera e Lunedì, sarà dovuto dall'allontanamento delle depressioni che fin'ora ci hanno interessato. Tuttavia non ci sarà un vero e proprio anticiclone a supportare il bel tempo quindi non si escludono giorni più instabili.

Al miglioramento atmosferico va però aggiunto il miglioramento termico. Attualmente (Sabato sera) le temperature sono circa 6-7°C sotto la media e fino al 29 si manteranno almeno 2°C sotto i valori tipici del periodo. Ci aspetta, però, un periodo più caldo che arriverà appena dopo il 29 Marzo 2018.

IL RIALZO TERMICO A CAVALLO DEI DUE MESI

Tra Marzo e Aprile è atteso il rialzo termico di cui vi parlavamo ad inizio articolo, ma l'entità di questo rialzo è tutta da delineare. Quasi certamente, prima di Aprile, i nostri termometri torneranno a registrare i 18-19°C sfiorando i 20°C, mentre nel mese di massima espressione della primavera, la situazione termica diviene molto incerta. La tendenza media dei modelli meteorologica vede un ulteriore aumento, ma come detto occorre procedere con cautela e attendere nuovi aggiornamenti poiché gli estremi previsionali vanno da una vera e proprio ondata di calore con punte di 30-35°C ad un ritorno del freddo con valori simili a quelli registrati in questi giorni: due ipotesi davvero troppo in contrasto tra loro per poter azzardare una previsione