loading

MENU

Previsioni per Matera: 17/01 - 20/01/2013


Previsioni Periodiche

17 gennaio 2013

Italia nella morsa del freddo e della neve. O almeno così titolano alcuni giornali e siti web di informazione a cui, probabilmente, non importa tanto di quel che succede nella parte sud-orientale del paese. L'Italia è entrata effettivamente in un periodo più freddo della norma grazie all'arrivo, dalla porta del Rodano, di alcune depressioni che hanno scaraventato il freddo sulla Francia, Spagna e Italia settentrionale. Ne è scaturito uno sconquasso termico che ha portato le prime forti nevicate in Emilia, Liguria e Lombardia, con i classici macro-fiocchi che tanto piacciono agli appassionati di neve. E' possibile vedere un video alla fine dell'articolo.

Ma cosa succederà nelle prossime ore e nei prossimi giorni?

IN EUROPA

Il contesto barico europeo rimane molto simile a quello descritto la settimana scorsa. Una bassa pressione profonda sul centro italia, rinforzata dall'azione del Vortice Canadese, domina la scena portando freddo su tutto la parte centrale del continente (Germania, Francia e nazioni minori vicine). Tutte le zone a Sud di questo Vortice, risentono di precipitazioni piuttosto abbondanti (vedi le regioni del versante Tirrenico Italiano) e di un richiamo caldo che non permette alla neve di raggiungere le quote basse.

Sabato e Domenica, però, questa depressione lascerà il posto ad un altro peggioramento, sempre proveniente da Ovest, che porterà le temperature su valori decisamente sopramedia entro Domenica.

IN ITALIA

L'Italia, dunque, è divisa in due, almeno fino a Venerdì pomeriggio. Nelle ultime ore di domani, infatti, con lo spostamento della depressione verso ovest, i venti ruoteranno da Nord/Nord-Ovest favorendo un calo termico anche sulle regioni meridionali e sulle Adriatiche Meridionali, fin'ora poco colpite dal freddo. Nel frattempo il Piemonte e il Nord Ovest in generale, si prepareranno per la caduta di diversi centimetri di neve (Milano e Torino bianche entro Sabato). Interessate da neve a quote basse anche le Adriatiche. In pole per gli accumuli nevosi troviamo l'Abruzzo, con L'Aquila che, già da stasera sta assaporando la dama bianca.

Come detto, a questa evoluzione della depressione in scivolamento verso Ovest, seguirà l'arrivo, sull'Alto Tirreno, di una seconda depressione che porterà un aumento considerevole delle temperature.

A MATERA

Nella nostra città, dopo l'ennesima giornata piovosa (quella di oggi, Giovedì 17 Gennaio 2013) arriverà, da domani, l'instabilità. Le temperature, per le cause spiegate sopra, diminuiranno portandosi intorno al grado (le minime) e proprio domani, a causa dell'instabilità e delle temperature in discesa, potrebbe aversi un evento nevoso. 

A tal proposito c'è da dire che è difficile che Matera veda la neve nelle prossime 24-36 ore, poiché quella che stiamo per vivere è una situazione che porta precipitazioni veloci e isolate. Per questo motivo vi invitiamo a rimanere in contatto con gli aggiornamenti di Materiamo Meteo di domani. Confidiamo, comunque, sulla probabilità di vedere una sfiocchettata tra le 16 e le 22 di domani.

Nei giorni seguenti, l'instabilità continuerà a farla da padrona, portando piogge occasionali, mentre, da Sabato, le temperature torneranno sopra la media.

Domenica ci aspettiamo valori massimi che non sono certo la consuetudine a Gennaio, ovvero tra i 10°C e i 15°C. Per monitorare le temperature sia domani, sia Domenica, vi consigliamo di tenere d'occhio la nostra stazione meteorologica sempre online all'indirizzo seguente: http://meteo.materiamo.com/stazione