loading

MENU

L'anticiclone si stabilizza sull'Italia, ma più in la le cose potrebbero cambiare


Previsioni Periodiche

31 maggio 2017

Domani 1 Giungo esordirà l'Estate meteorologica e con oggi termina la primavera che si è già mostrata Estate con temperature Europee riconducibili a valori di metà di luglio. Insomma l'estate è partita di gran anticipo in Europa e si continueranno ad avere alte temperature con associata afa per altri 5 giorni almeno quando si affaccerà dell'aria oceanica che come vedremo riuscirà a sclafire l'anticiclone anche sull'italia rendendo il tempo instabile.

IN ITALIA

Sulla penisola come, nel resto d'Europa si viviono giornate da piena estate,sopratutto nel centro nord italia dove si supera facilmente la solia dei 30/33 gradi. In questi ultimi giorni di maggio abbiamo visto l'apice del caldo che proseguira anche nella giornata che sancirà l'ingresso dell'estate meteorologica 1 giugno,ma già nel ponte del 2 giugno si potrebbero registrare dei cambiamenti seppur sempre in un contesto caldo,avremo i primo acquazzoni a cominciare dalla alpi dove alle alte queote si insinuerà dell'aria fresca atlantica che renderà la vita difficile alla resistenza anticiclonica. Quest'ultima avrà a partire da domani i suoi massimi proprio sull'italia,si potranno avere dei temporali sulle alpi in espansione all'appennino centro settentrionale nei giorni successivi con dei primi cali di temperatura li dove colpiranno

.Andando con ordine,la giornata di mercoledi si chiuderà con sole e clima estivo su quasi tutta italia con consolidamento e spostamento dei massimi anticiclonici proprio sul nostro paese,con temperature in aumento specie su nord tirreniche e sardegna.Il primo giugno sarà una giornata uguale alla precedente con apice del caldo e afa che si presenterà sopratutto sulla val padana con disagio associato al sonno per le temperature che saliranno nei valori anche durante la notte , con aumento della temperatura sul sud e adriatiche,si presenteranno sulle alpi e zone appenniniche dei temporali anche violenti causati dal calore sopratutto nelle ore pomeridiane. Per adesso ci fermiamo qui rimandandovi al prossimo editoriale dove ci potrebbero essere novità date dal prossimo week end all'ingresso di aria fresca oceanica.