loading

MENU

Italia divisa in due: umido e fresco al Nord, arriva il caldo e l'instabilità al Sud


Previsioni Periodiche

10 maggio 2017

La situazione Europea vede ancora sulla scena la presenza di un ramo del vortice polare che sta determinando condizioni invernali sulla Russia europea e area baltica. Basti pensare che su Mosca è caduta la neve e sta continuando ad avere temperature molto fredde per il periodo con lievi accumuli sulle periferie di neve e ghiaccio. Ben diverso, invece, è il discorso sulla parte occidentale e più precisamente sull'islanda dove fino a pochi giorni fa regnava una figura anticiclonica che ora verrà sostituita da un vortice di bassa pressione. Questa dinamica scatenerà una risposta per l'Italia con una risalita di altapressione dall'Africa che interesserà sopratutto il sud mentre al nord si percepirà maggiormente l'azione di questo vortice che, dunque, porterà maltempo.

IN ITALIA

Andiamo con ordine: in questi ultimi giorni si sono avute giornate molto dinamiche che a tratti sopno divenute instabili da nord a sud. Temporali improvvisi, grandine e clima perlopiù fresco hanno caratterizzato lo scorso fine settimana e quella appena iniziata. Adesso la situazione andrà cambiando a causa dello scenario appena descritto, che causerà un affondo perturbato in sede iberica con conseguente (come capita in tali condizioni) risposta anticiclonica dal nord africa. Questo significa prima fiammata calda per il sud italia con clima che risulterà estivo; al contrario il nord risentirà maggiormente dell'aria umida e instabile che interessera la zona occidentale del continente europeo. Qui il clima risulterà piu' fresco e marcatamente instabile con temporali causati dal contrasto termico che si verrà a creare tra l'aria calda in risalita da sud e quella piu' fresca presente al nord. Per Giovedi ci aspettiamo un Italia divisa letteralmente in due con il settentrione che attenderà l'arrivo della pertubazione che renderà il tempo instabile con temporali a partire dalle alpi e nord ovest, mentre il meridione che sperimenterà una fiammata calda seppur di breve durata ma molto intensa e che avrà il suo apice tra venerdi e sabato. Ma il tutto non sarà accompagnato da cielo sereno, poichè, l'aria proveniente dal nord Africa, sarà accompagnata da pluviscolo shaariano tipico delle fiammate calde che renderà i cilei sporchi con rischio di qualche piovasco sabbioso. 

Per gli aggiornamenti specifici sulla nostra città, vi rimandiamo alle previsioni serali