loading

MENU

Finisce l'inverno meterologico: arriva la tipica instabilità primaverile di Marzo


Previsioni Periodiche

28 febbraio 2017

Luca Nicoletti

Siamo nell'ultimo giorno di Febbraio, definito anche ultimo giorno dell'inverno metereologico, e con il 1 Marzo entrermo ufficialmente nella primavera metereologica. Con ciò non vuol dire che non avremo altre occasioni di clima più fresco, anzi, primavera vuol dire anche dinamicità, ed è quello che ci dimostrerà da domani quando si aprirà una lunga fase di tempo tra il variabile e il perturbato con repentini sbalzi di temperatura.

In Europa osserveremo, dopo un mese di Febbraio governato per lo piu' da una figura anticiclonica stabilmente presente sul continente, un indebolomento e arretramento della stessa, con abbassamoento di un vortice di provenienza atlantica sull'Europa centro meridionale. Quest'ultimo riconquisterà la scena europea dopo un intero trimeste invernale di cui è stata la grande assente.

IN ITALIA

Dicevamo della riconquista della scena europea da parte delle pertubazioni oceaniche che sono tanto mancate al nostro paese in questo inverno. Vi chiederete perchè; la rispota sta nel fatto che in tali circostanze, oltre ad avere tanta pioggia che fa bene ai nostri bacini, si ha anche tanta neve sulle Alpi, che in questo inverno sono state molto penalizzate dal tipo di correnti che hanno prevalso. Sembra sempre più probabile che questo tipo di tempo ci accompagni per tutta la prima decade di Marzo. Durante questa settimana il nostro paese sperimenterà la dinamicità che di solito si ha nella primavere, con un tipo di tempo molto simile al tardo autunno e con temperature miti e pioggia/neve sulle Alpi a partire dai 1200 mt.

La giornata di Martedì vede pioggia al nord e parte del centro seppur molto debole, con neve abbondante sulle Alpi specie arco centro orientale, mentre al sud si vivrà una giornata di attesa con gemerale bel tempo.

Mercoledi la pertubazione sarà presente sul Sud italia dispensando rovesci a macchia di leopardo con generale miglioramento già dal pomeriggio. Sul centro nord, al contrario, avremo bel tempo e temperature miti. Le giornate di Giovedì e Venerdi saranno simili con un intermezzo di una debole pertubazione che scivolerà velocemente da nord a sud dipsensando solo qualche debole piovasco sul settentrione. Questa sarà il preludio di una più intensa pertubazione a carattere più freddo che si presenterà nel fine settimana, ma ci ritorneremo con il prossimo editoriale del venerdi.

A MATERA

La città di Matera ed in generale un po' tutto il Sud Italia, verrà solo marginalmente interessato dalle perturbazioni in arrivo e di cui vi abbiamo parlato finora. La giornata più instabile sarà quella di Mercoledì, quando le nubi, in netto aumento, potrebbero portare qualche piovasco specie in mattinata. Il Il passaggio di questo tipo di aria depressionaria sarà, però. subito rimpiazzato da una nuova fase di bel tempo sulla nostra città che si prolungherà ancora per qualche giorno almeno fino a Venerdì