loading

Situazione invasi in Basilicata: Neve e pioggia di gennaio portano un surplus

Oggi analizziamo la situazione delle dighe e degli invasi lucani che, dopo la tanta neve e le forti precipitazioni della seconda metà del mese accorse sul Metapontino e su quasi tutta la regione, mostrano un incremento generale del volume di acqua.

Ci riferiamo, nello specifico, a tutti e 5 gli invasi lucani (escluso Gannano, svuotato), ovvero Monte Cotugno, Pertusillo, San Giuliano, Camastra e Basentello.

Diga

volume max regolazione netto(mc)

volume invasato netto(mc)
2016 

volume invasato netto(mc)
2017 
quota livello invaso (m.s.l.m.) differenza volumi (mc)
Monte Cotugno 482.000.000 178.920.000 189.924.000 233,66 +11.004.000
Pertusillo 142.000.000 69.143.000 89.667.000 523,63 +20.524.000
San Giuliano 72.880.325 40.113.861 52.927.455 98,02 +12.813.594
Camastra 21.841.396 11.945.528 21.964.777 531,68 +10.019.249
Basentello 24.356.866 15.689.493 16.636.323 265,47 +946.830

E' possibile notare come ci sia stato un incremento, seppur non troppo netto, del volume invasato netto rispetto allo stesso periodo del 2016, incremento stimato tra i 10 ed i 20 milioni di metri cubi di acqua (fatto salvo per il Basentello che registra il proprio incremento intorno al milione di metri cubi). Differenze sostanziali anche rispetto al mese di Dicembre quando tutti gli invasi presentavano un deficit, rispetto ai valori attuali, in alcuni casi sopra i 25 milioni di metri cubi.

In conclusione possiamo dire che l'accumulo di questo mese ha dato un grande contributo al riempimento delle nostre dighe che rimane, tuttavia, più basso rispetto ai valori registrati 3-4 anni fa.

Curiosità

03 febbraio 2017

Sono uno studente di Informatica e Comunicazione Digitale. Appassionato di meteorologia fin da quando ero bambino, ho iniziato ad approfondire questa materia dal 14 Dicembre 2007, giorno di una importante nevicata su Matera.

Grazie al forum MeteoNetwork ed alle mie competenze informatiche riesco a ritagliarmi un piccolo spazio sul web con Meteo Murgia prima e con l'Associazione Meteo Basilicata poi, fino al 2012, quando decido di aprire questo portale (all'epoca Materiamo Meteo)