loading

Nove accorgimenti (più uno) da tenere a mente per il freddo e la neve in arrivo

Spesso le fonti ufficiali che curano la gestione di eventi freddi e/o nevosi come quello che sta per interessare le nostre regioni, studiano a fondo la situazione per poter allarmare i cittadini nella giusta misura. Per questo motivo solo dopo il clamore mediatico e social, arrivano i comunicati ufficiali dei comuni e della protezione civile riguardo eventi di questo tipo.

Tuttavia noi, come MateraMeteo.it, crediamo che ad un corretto funzionamento della macchina istituzionale, debba coincidere l'educazione di tutto nell'affrontare questo tipo di emergenze, educazione senza la quale anche la più restrittiva e precauzionale ordinanza non avrebbe alcun effetto.

Per questo motivo abbiamo scritto, per voi, le x cose da tenere a mente prima, dopo e durante una irruzione fredda.

  1. CATENE DA NEVE o LE GOMME TERMICHE
    Le catene o le gomme termiche sono forse la cosa più importante per chi, nonostante le possibili nevicate, ha già deciso di prendere l'auto per recarsi a lavoro, a scuola per svolgere servizi che ritiene essenziali. Per questo motivo è importante fornirsi il prima possibile in questo spesso accade che i rivenditori preposti non abbiano un assortimento abbastanza ampio da soddisfare le necessità di tutti. A ridosso di una nevicata, infatti, è difficile trovare le giuste precauzioni per potersi muovere in sicurezza con l'auto. 
    Per chi utilizza le catene, raccomandiamo di imparare PRIMA l'installazione delle stesse in modo da non essere impreparati. 
  2. GUIDA PRUDENTEMENTE
    Accertati della sicurezza del fondo stradale, non eseguire manovre brusche, procedi lentamente anche se hai catene e gomme termiche e mantieni le marce basse per consentire al motore di aiutarti nel frenare il veicolo. Se non hai la certezza di poter controllare l'auto, evita spostamenti difficoltosi e strade troppo ripide, mentre preferisci quelle più affollate. Per i materani, ad esempio, sconsigliamo di percorrere Via Collodi, via IV Novembre e tutte quelle strade note per ingorghi e tamponamenti in condizioni di questo tipo. 
  3. ANTIGELO
    Sempre per i nostri amici automobilisti, raccomandiamo l'uso dell'antigelo, specie se le temperature sono previste per lungo tempo sotto lo zero. Con un prezzo che si aggira tra i 10€ ed i 15€, l'antigelo è un prodotto che permette all'acqua necessaria al raffreddamento del motore, di non congelarsi e, dunque, di svolgere il suo lavoro. 
  4. LA BATTERIA DELL'AUTO
    Un ultimo consiglio per i possessori di automobili: quando il freddo diventa intenso per più ore, è possibile che la batteria dell'auto perda potenza anche perché stressata dalle tante funzionalità che deve garantire (luci, fendinebbia, aria condizionata, tergicristalli, motore etc.). In questo senso è consigliabile controllarne l'efficienza presso un meccanico e avere a portata di mano le pinze per l'accensione forzata.
  5. NO A MOTORINI E BICICLETTE
    E' importante che i ciclomotori e le biciclette vengano utilizzate solo nel caso in cui non vi è pericolo di ghiaccio. Nel caso contrario, infatti, diventa ovviamente proibitivo mantenere l'equilibrio, tantopiù se in fase di frenata o accelerazione. 
  6. SCARPONI e DOPOSCI
    Per chi invece preferirà muoversi a piedi, è importante non utilizzare le scarpe quotidiane, non solo perché non abbastanza calde da assicurare ai piedi una adeguata temperatura e quindi la corretta circolazione del sangue, ma anche perché, in caso di ghiaccio, risulterebbe difficile evitare pericolose cadute.
  7. GUANTI
    Se i guanti potrebbero sembrare l'accorgimento più scontato da poter dare in questi casi, in realtà, ciò che di scontato non c'è, è il tipo da utilizzare. Infatti, con l'avvento degli smartphone touchscreen, si è resa necessaria la possibilità di utilizzare lo smartphone pur indossando i guanti. In questo senso informiamo che sono disponibili dei guanti "speciali" acquistabili a poco prezzo per utilizzare il cellulare anche durante una intensa colata artica.
  8. SALE
    Per i commercianti, spesso il Comune mette a disposizione una scorta di sale necessaria per liberare dal ghiaccio o per prevenirne la formazione. In ogni caso è importante, se si è in possesso di un'immobile a pian terreno dal quale escono ed entrano molte persone durante il giorno, liberare più spazio possibile dalla neve e "seminare" i chicchi di sale.
  9. INFORMARSI
    E' importante che, tramite internet o altri canali, ci si informi sulle condizioni in corso e previste in modo da non prendere decisioni in maniera azzardata. La presenza di molta neve sotto la propria abitazione, non esclude la possibilità che il resto della città non abbia particolari disagi, mentre al contrario, l'assenza di accumuli nella propria zona non esclude che in città vi siano problemi. Per questo motivo consigliamo anche di seguire la nostra pagina Facebook per le segnalazioni e il nostro sito per le previsioni.
  10. DIVERTIRSI E GODERSI LO SPETTACOLO
    Ad alcuni la neve non piace, ma è indubbio che la città di Matera e gli splendidi paesini della provincia, assumano un ulteriore bellezza con la presenza della dama bianca. Per tanto, invece di aggiungere dello stress ad un'emergenza di difficile gestione come questa, consigliamo di divertirvi con la neve e immortalare la città vestita di bianco. 

Per ulteriori domande e informazioni potete contattarci tramite la nostra pagina Facebook

Curiosità

03 gennaio 2017

Sono uno studente di Informatica e Comunicazione Digitale. Appassionato di meteorologia fin da quando ero bambino, ho iniziato ad approfondire questa materia dal 14 Dicembre 2007, giorno di una importante nevicata su Matera.

Grazie al forum MeteoNetwork ed alle mie competenze informatiche riesco a ritagliarmi un piccolo spazio sul web con Meteo Murgia prima e con l'Associazione Meteo Basilicata poi, fino al 2012, quando decido di aprire questo portale (all'epoca Materiamo Meteo)