loading

Dal 15 Giugno 2016 in poi, meno instabilità e caldo torrido

Non siamo soliti usare espressioni ed aggettivi altisonanti e shockanti come spesso è facile contstatare nel panorama informativo meteorologico italiano, ma ciò che ci aspetta nei prossimi giorni sarà una delle ondate di caldo più forti degli ultimi anni alla quale ci sembra giusto accostare le parole "bollente" o "torrida".

Infatti da oggi in poi (15 Giugno 2016, l'anticiclone Africano si sveglierà dopo aver lasciato l'Italia in balia del maltempo e dei temporali, e andrà a scaldare in maniera molto pesante, il Sud Italia, dividendo così in due il paese che, da una parte, continuerà a godere di temperature in media o poco sotto, con temporali e instabilità, dall'altra parte assaggerà il vero caldo estivo con punte di 40-45°C nelle zone in cui tipicamente si raggiungono temperature simili (Foggiano, Metapontino...)

L'anticiclone andrà piano piano a scaldare il Sud Italia fino a Venerdì 17 Giugno 2016, giorno in cui è previsto il picco superiore ai 25°C a 1500mt di altitudine (circa 36-37°C per la città di Matera). Da lì in poi la discesa termica sarà altrettanto lenta con un ritorno alla normalità previsto per il 19 Giugno. 

Dal punto di vista atmosferico non ci aspettiamo particolari fenomeni. L'instabilità di questi giorni andrà scemando e rimarrà lontano dalle nostre regioni almeno fino al 19.

Aggiornamenti

15 giugno 2016

Sono uno studente di Informatica e Comunicazione Digitale. Appassionato di meteorologia fin da quando ero bambino, ho iniziato ad approfondire questa materia dal 14 Dicembre 2007, giorno di una importante nevicata su Matera.

Grazie al forum MeteoNetwork ed alle mie competenze informatiche riesco a ritagliarmi un piccolo spazio sul web con Meteo Murgia prima e con l'Associazione Meteo Basilicata poi, fino al 2012, quando decido di aprire questo portale (all'epoca Materiamo Meteo)