loading

MENU

Nuova Stazione Meteo a Montalbano Jonico: una storia di partecipazione


Reportage

28 marzo 2016

Le stazioni meteo di MateraMeteo.it arrivano ormai a 9 grazie all'entrata di un nuovo paese dei 31 provinciali, all'interno della nostra rete. Tocca a Montalbano Jonico, comune di circa 5000 abitanti situato in uno dei paesaggi più rari e spettacolari che la nostra regione possa offrire. Dopo Matera Villalongo, Matera Geodesia, Miglionico, Pomarico, Montescaglioso, Marconia, Grassano e Nova Siri, si aggiunge dunque un nuovo importante tassello a quello che è uno degli obiettivi principali di questo piccolo e modesto servizio. 

Questa Stazione Meteo, però, è diversa dalle altre perché racchiude in se non solo il nostro amore e la nostra passione per la meteorologia, ma anche l'amore e la passione dei Montalbanesi per il loro paese. Dopo la messa online del nuovo sito di MateraMeteo.it (il 10 marzo 2016), infatti, il gruppo Montalbano nel Cuore su Facebook, composto dai Montalbanesi che vivono ogni giorno il paese e Montalbanesi sparsi per il mondo, ha con forza voluto l'installazione della strumentazione per il monitoraggio in tempo reale delle condizioni meteo. E' partita subito una raccolta fondi che ha permesso in poche ore di raggiungere la quota necessaria all'acquisto di tutto ciò che era necessario al completamento del progetto e oggi, possiamo dirlo, il progetto è compiuto grazie all'intervento tecnico di MateraMeteo.it (condizione necessaria ma non sufficiente).

Lo sforzo economico della comunità Montalbanese ha, dunque, permesso il realizzarsi di un'idea che può sembrare banale, ma che racchiude in se quello che è lo spirito che dovrebbe accompagnare chiunque ami una terra come la nostra, ovvero lo spirito di partecipazione e condivisione.

La stazione meteo è disponibile 24h su 24 all'indirizzo www.materameteo.it/stazione/montalbano

A tal proposito si ringraziano, oltre al nostro staff tutti i Montalbanesi che hanno contribuito:

Maurizio Antonio Caporusso per aver fornito il palo e aver gestito la raccolta delle risorse economiche
Antonio Castellucci per aver messo a disposizione la propria abitazione al fine di ospitare la strumentazione
Domenico Malvasi per aver curato l'aspetto del montaggio e fissaggio della strumentazione sul tetto
Maria Carmela Cavallo, ideatrice e attiva sostenitrice del progetto 

e tutti coloro che hanno contribuito economicamente (la lista sarà disponibile a breve)