loading

Allerta ufficiale della Protezione Civile per Domenica 1 Dicembre 2013

Arriva l'allerta ufficiale della Protezione Civile Nazionale (http://www.protezionecivile.gov.it) emanata questo pomeriggio poco dopo le 16. Come possibile osservare dalla cartina qui affianco, le zone interessate da un rischio "Molto Elevato" (colorazione viola) sono ben 7 al Sud Italia: Sicilia, tutta la fascia Ionica Calabrese (che probabilmente sarà anche la più colpita nel corso dell'evento), il Metapontino, il Leccese, Basilicata e Appennino campano.

La situazione che si presenterà già da Sabato sera e che si protrarrà fino alla giornata di Lunedì, è una delle peggiori degli ultimi anni. Ricordiamo i non felici trascorsi del 1 Marzo 2011, quando a Matera caddero più di 100mm ed il Metapontino subì perdite ingentissime a causa dello straripamento dei fiumi lucani, oppure il più vicino Ottobre 2013, quando 2 persone persero la vita ma l'evento fu molto più localizzato rispetto a quello che ci aspetta Domenica.

Ma veniamo all'aggiornamento odierno della situazione: Inizierà a piovere su tutto il Sud già da domani, quando un primo richiamo umido consentirà la formazione di nuvolosità abbastanza compatta da portare i primi rovesci. Un intensificazione di questi si avrà dalle ultime ore di Sabato, quando il vortice di Bassa Pressione presente tra la Sicilia e la Tunisia, continuerà ad approfondirsi e ad acquistare potenza fino a scatenare sullo Ionio, fortissimi venti di scirocco accompagnati da aria umida ed esplosiva.

Questi saranno i presupposti per la nottata di Domenica, quando un fiume d'acqua cadrà dal cielo per oltre 6-7 ore su Metapontino e Leccese, ma anche sulla città di Matera, decisamente più al riparo delle zone costiere, ma comunque fortemente colpita. Per i Sassi si annunciaun accumulo che andrà ben oltre i 100mm e che, con tutta probabilità, manderà in tilt la città per qualche ora. Non si escludono disagi maggiori legati alla mancanza di corrente elettrica o di fornitura idrica, come già successo un mese fa. 

La minaccia maggiore non è rappresentata solo dai quantitativi di pioggia previsti, ma anche dal forte vento di scirocco che accompagneranno le precipitazioni facendo assumere carattere di tempesta all'evento.

Pertanto è nostra più grande premura invitarvi a non sottovalutare assolutamente l'arrivo di questa perturbazione, di non mettervi in viaggio Sabato Sera o Domenica e di rimanere a casa nelle ore in cui la pioggia cadrà in maniera più intensa. Rimanete in contatto con il sito della Protezione Civile Nazionale per accorgimenti e consigli su come fronteggiare l'evenutali emergenze.

Ecco alcuni consigli su come comportarsi in caso di Alluvione direttamente dal sito della Protezione Civile Nazionale:

http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_cosa_fare_idrogeologico.wp?contentId=APP281

Previsioni Periodiche

29 novembre 2013