loading

L'Estate tramonta: l'Atlantico deciderà il tempo fino a Settembre

Siamo ormai arrivati quasi alla fine di Agosto e mancano pochi giorni all'inizio dell'autunno meteorologico, fissato per il primo di Settembre. Tuttavia la calda stagione sembra già essere finita da un pezzo, vista l'instabilità e le temperature leggermente sottomedia che stanno prendendo piede negli ultimi giorni, a tal punto che diventa lecito chiedersi: l'estate è finita?

UN OCCHIO ALL'ATLANTICO

Per rispondere a questa domanda è necessario porre l'attenzione su una zona che spesso determina gioie e dolori dei meteoappassionati italiani: l'Atlantico. Oggi, in Atlantico, troviamo un'area di Alta Pressione forte e vigorosa. L'Anticiclone delle Azzorre, infatti, ha preso il totale controllo del versante Europeo dell'Oceano favorendo il bel tempo su Francia, UK e parte della penisola iberica.

CONSEGUENZE DI UN ANTICICLONE IN ATLANTICO

La presenza di questa forte e solida area di Alta Pressione in Atlantico, comporta molte spiacevoli sorprese per l'estate Italiana. La prima la si sta vivendo proprio in questi giorni ed è l'elevata instabilità portata dalle infiltrazioni fresche che scorrono sul lato orientale dell'Alta Pressione. La seconda la si vedrà tra poche ore al Nord Italia e tra qualche giorno anche al Sud, quando forti temporali si abbatteranno su gran parte del territorio italiano. Tali temporali saranno portati, dalla lontana Islanda fino a noi, proprio dall'Anticiclone di cui stiamo parlando.

PRIMI SEGNALI D'AUTUNNO

Come detto, il primo Settembre comincerà l'autunno meteorologico, ed è dunque interessante cercare di capire quando e come potranno svilupparsi eventuali configurazioni autunnali. Premesso che l'estate potrebbe tornare ad offrire il bel tempo con caldo non eccessivo anche nel mese di settembre, c'è però da dire che, carte alla mano, l'inizio di settembre non si preannuncia dei migliori. 

In Europa, infatti, oltre all'Anticiclone delle Azzorre, un altro Anticiclone, stavolta in Scandinavia, potrebbe contribuire in maniera determinante ad una configurazione tipicamente invernale ma che ritroveremmo proprio nel periodo che sta per arrivare: un ponte altopressorio tra Atlantico e regioni Scandinave con conseguente fresco e tempo molto perturbato sul Mediterraneo.

MA C'E UN'IPOTESI PIU "SERENA"

Tuttavia, accendiamo una piccola luce di speranza per chi spera nelle belle giornate, facendo notare che se l'Anticiclone Scandinavo non acquista abbastanza potenza da unirsi con quello Atlantico, quest'ultimo potrebbe sgonfiarsi ricadendo, in parte, sulla penisola italica e favorendo un clima sì fresco, ma più sereno.

CONCLUSIONI

In breve, ci sono tutte le premesse per un inizio di Settembre più perturbato. L'estate, insomma, sta tramontando nonostante quest'anno abbia mostrato poco i suoi artigli. Il caldo dei primi giorni di Agosto è ormai un lontano ricordo ed il nuovo mese, nel migliore dei casi, promette un clima più fresco.

Lungo Termine

24 agosto 2013