loading

MENU

Marzo pazzo: Sole, pioggia e... Freddo in arrivo!


Lungo Termine

09 marzo 2013

Matera Meteo Staff

Forse più di quest'anno, il famoso detto popolare "Marzo pazzerello, esce il sole e prendi l'ombrello" non è mai stato così vero. I primi del mese, infatti, sono stati piuttosto soleggiati e oggi stesso (Domenica 10) metà stivale sta avendo un assaggio di primavera dopo un periodo molto perturbato (e nebbioso, vedi qui)

MANCA QUALCOSA?

C'è da dire che l'alternarsi di sole e pioggia non è poi così raro in qualunque mese a ridosso dell'inverno, ma non si può non far notare la differenza di clima che sta caratterizzando i giorni correnti: si è passati dall'autunno alla primavera in meno di 24h e, probabilmente, domani pomeriggio si assaggerà un po' di Estate, almeno nelle estreme regioni del Sud.

Autunno, Primavera ed Estate. Non vi pare che manchi una stagione? Ebbene, Marzo, pur di confermarsi "pazzo", è pronto a stupirci. Vediamo come.

PREMESSE GENERALI, IN EUROPA

Il periodo che sta per aprirsi tra qualche giorno e che chiuderà quello attuale (soleggiato e piuttosto caldo), sarà molto molto perturbato a causa di alcune perturbazioni Atlantiche che raggiungeranno il nostro paese. A queste perturbazioni,  già in azione sul Centro-Nord Europa in queste ore, trasporteranno anche aria fredda artico-continentale a spasso per l'Europa.

In termini più semplici, nel corso della prossima settimana, in Europa tornerà l'Inverno.

LA TRAETTORIA DEL FREDDO E DELLE PERTURBAZIONI

Premettiamo una cosa importante: il freddo arriverà. Da sistemare solo i dettagli che, come al solito, sono tutto nella previsione a lungo termine. Il periodo in analisi va dal 14 al 18 Marzo 2013.

Il maggior elemento di dubbio è dovuto alla poca predicibilità del movimento e della traettoria della Bassa Pressione che ci interesserà. Tutto dipenderà da come si sistemerà, dove e con che potenza. Abbiamo, a tal proposito due ipotesi (fig.1)

PRIMA IPOTESI (85% di realizzazione, figura 2)

La prima ipotesi vede una traettoria della Bassa Pressione che trasla dalla Spagna verso il Centro Italia. Questa possibilità, attualmente paventata dalla maggior parte dei modelli meteorologici, darebbe luogo ad un ingresso del freddo, inizialmente più scarso sul Sud Italia, poiché una depressione sulle regioni centrali è sinonimo di venti da Ovest sulle nostre lande (e quindi non freddi da Nord).

La conseguenza sarebbe, oltre a freddo più limitato, anche pioggia più abbondante ed entrata delle temperature più basse solo a fine precipitazioni, quindi pochissima possibilità per la neve a basse quote ed a Matera.

Tale ipotesi evolverebbe, successivamente, a favore del forte freddo su tutta la fascia adriatica (fin sotto zero anche in bassa collina), ma senza alcuna precipitazione.

SECONDA IPOTESI (25% di realizzazione, figura 3)

La seconda ipotesi vede una traettoria più meridionale della depressione Atlantica. Questo comporta scenari totalmente diversi. Innanzitutto il freddo entrerebbe con molto anticipo e molto più forte, quasi in concomitanza con l'arrivo delle precipitazioni. Si avrebbe neve a quote basse al Sud Italia e accumuli importanti anche a Matera. Tale ipotesi è meno perseguita, quest'oggi, pertanto sarà necessario aspettare ancora per far si che salgano le possibilità di rivedere la dama bianca nella città dei Sassi.

 

 

CONCLUSIONE

Per chi si aspettava la primavera, rimarrà deluso, ma Marzo, con tutta probabilità, darà all'Italia, specie al Sud, ciò che un inverno intero non è stato capace di dare (in termini di freddo e, con meno probabilità, anche di neve). Non è una situazione eccezionale: spesso, in passato, l'Italia è stata vittima di affondi gelidi nel corso del terzo mese dell'anno. Rimane comunque un colpo di coda dell'inverno, che passerà molto velocemente sulle nostre zone dando spazio ad una rimonta termica quasi sicura nei giorni successivi.

Rimanete in contatto con Materiamo Meteo per ulteriori aggiornamenti sull'importante affondo invernale che ci colpirà a metà mese.